Territorio

territory

 

La Toscana è una delle maggiori e più importanti regioni italiane, celebrata per storia, arte, economia, cultura, paesaggi e bellezza. Grazie alla sua storia e alla sua forte unità culturale e linguistica, è anche una delle regioni italianecon la più antica e definita identità. Il nome è antichissimo e deriva dal nome usato da Greci e Latini per definire la terra abitata dagli Etruschi: “Etruria”, evolutasi poi in “Tuscia” e quindi in “Toscana”. Anche i confini della odierna Toscana corrispondono in linea di massima a quelli dell’Etruria antica.

La Toscana è universalmente nota per la sua grandissima ricchezza di monumenti e opere d’arte: celebri in tutto il mondo sono le città di Firenze, Pisa, Siena e Lucca, e meno note ma non per questo minori per ricchezza monumentale sono i centri di Arezzo, Carrara, famosa internazionalmente per le cave di marmo attive ancora prima dell’epoca romana, e Livorno, con i suoi “fossi” (canali) colmi di imbarcazioni da diporto, e il suo porto commerciale, il maggiore della regione.

Il turismo rappresenta una delle principali risorse economiche della Toscana che dispone di oltre 12.000 strutture ricettive di ogni tipologia e detiene il primato nazionale degli agriturismi, con oltre 4.000 strutture accreditate. Il suo portale unico del turismo (www.turismo.intoscana.it) è il cuore di una strategia promozionale sempre più basata sul web. Oltre il 40% del flusso turistico si riversa verso le località balneari e tra le principali la Versilia e Viareggio.

La cantieristica gioca in quest’area un ruolo primario. Fin dall’inizio dell’XIX secolo gli artigiani viareggini costruivano sulle sponde del Canale Burlamacca piccole barche da pesca. Ma nel corso di quel secolo e successivamente nel XX, in particolare dagli anni Sessanta, la cantieristica si è sviluppata fino a diventare di importanza internazionale e a trasformare la città e il suo porto in una capitale dell’industria nautica.

Il porto di Viareggio origina nel 1577, quando furono costruiti due prolungamenti del Canale Burlamacca. Nel 1740 l’ingegnere Bernardino Zendrini fece costruire una chiusa sul canale per evitare che l’acqua del mare arrivasse al lago di Massaciuccoli. Nel 1820 Maria Luisa di Borbone, duchessa di Lucca fece costruire la prima darsena, la Darsena Lucca, completata nel 1823, di cui rimane ancora oggi il Moletto Sanità, vicino alla Chiesetta dei Pescatori. Dal 1871 al 1873 fu costruita la Darsena Toscana. La Darsena Italia fu costruita dal 1907 al 1911. Nel 1938 fu costruita la Darsena Impero, rinominata poi Europa e negli anni Settanta la Darsena Viareggio (Darsena Nuova nell’espansione verso sud est del porto), la diga foranea e il faro nuovo.

Sole, mare, natura, storia, arte e cultura sono gli ingredienti che la Toscana regala ai suoi visitatori: un soggiorno divertente ma allo stesso tempo attento alla scoperta del luogo. Dopo un tuffo in mare si può passeggiare in un centro storico e continuare la giornata ancora con la visita di musei e di piazze dove nella splendida cornice dei monumenti più belli si possono gustare i prodotti tipici del luogo, in una gastronomia straordinariamente ricca di sfumature, di ricette e di vini rinomati.