Seatec 2013

Seatec 2013

Soddisfazione per il risultato di un’edizione che testimonia l’interesse del mondo della nautica e dei compositi per un evento total trade a forte connotazione internazionale. Rilevati 7.672 visitatori che segnano un +8% rispetto al 2012.

Carrara, 19 febbraio 2013

Ha chiuso facendo segnare un risultato positivo l’undicesima edizione di Seatec-Compotec che si è svolta a CarraraFiere dal 6 all’8 febbraio assieme a YARE.

A fronte di un consolidamento del numero degli Espositori che sono stati 441 (dei quali 180 stranieri) per Seatec- Compotec mentre YARE ha ospitato 31 marchi (5 stranieri), la rassegna ha registrato 7.672 visitatori (5% stranieri) regolarmente accreditati, che segnano un +8%rispetto all’edizione del 2012.

È stato un risultato positivo che consegna agli archivi un salone dal quale è emersa con evidenza la vivacità degli espositori, sia di quelli che operano nel settore tecnologie, forniture e design per imbarcazioni yacht e navi (Seatec), sia delle aziende specializzate nel campo dei materiali compositi (Compotec), sia per l’area refitting e servizi post vendita (YARE).

“È un risultato che analizziamo con soddisfazione – dice Paris Mazzanti, direttore di CarraraFiere – perché segnala, prima di tutto, le capacità di reazione delle aziende che operano in un settore che conosce serie difficoltà e che si sta riposizionando soprattutto nel settore dell’after sale e del refitting. Elemento caratterizzante di questa edizione è stata la partecipazione di importanti delegazioni di operatori esteri selezionati e di capitani di yacht prestigiosi che hanno partecipato a incontri diretti con le aziende specializzate. La presenza di questo segmento così importante composto da professionisti in grado di assumere decisioni di spesa molto importanti è il risultato di un lavoro molto impegnativo svolto da ICE, Toscana Promozione, Lucca Promos e camera di Commercio di Lucca in collaborazione con CarraraFiere.”.

I gruppi ufficiali stranieri sono stati supportati con un programma di visite nelle sedi delle aziende e di incontri pianificati in fiera. Nello spazio coordinato dall’ICE si sono svolti gli incontri Business-to-Business che hanno visto protagonisti a Seatec-Compotec circa 60 operatori esteri selezionati e invitati in collaborazione con CarraraFiere per avviare rapporti commerciali con le aziende italiane. L’ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) ha messo in campo per Seatec-Compotec gli esperti di due settori di punta, Anna Maria Di Gennaro per la NauticaGiuseppe Oliva che ha coordinato i contatti nei quali erano coinvolti specificamente gli espositori e gli operatori di Compotec.

La delegazione di operatori esteri invitati da ICE e Toscana Promozione, circa 60, era composta da responsabili di uffici acquisti, responsabili tecnici, designers di cantieri di megayacht, distributori studi di progettazione provenienti da Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Malta, Polonia, Russia, Slovenia, Spagna, Regno Unito, Turchia e Sud Africa.

“Le giornate sono state particolarmente proficue – dice Anna Maria Di Gennaro – ed è un’iniziativa da ripetere perché abbiamo potuto verificare nello svolgimento del B2B l’apprezzamento degli operatori italiani e stranieri. Prima dell’avvio dell’attività in fiera avevamo pianificato con il nostro software 640 incontri incrociando le caratteristiche e le richieste di domanda e offerta. Durante Seatec abbiamo avuto ulteriori richieste di partecipazione da parte di altri operatori e il bilancio complessivo è di oltre ottocento contatti. È un ottimo risultato che ha permesso di avere un eccellente rapporto fra l’investimento e il risultato”.

Anche per gli espositori e i visitatori di YARE è stato predisposto un programma specifico di visite e incontri B2B grazie al lavoro di Lucca Promos in collaborazione con Unioncamere e NAVIGO, ospitando e coinvolgendo oltre 50 comandanti di grandi yacht hanno partecipato agli incontri con gli operatori del refitting presenti a YARE e che hanno visitato anche aziende e cantieri.

Uno dei punti di forza tradizionali di Seatec e Compotec è costituito dalle tante iniziative ed eventi collaterali che hanno interessato anche nell’edizione 2013 gli aspetti più strettamente tecnici attraverso convegni dedicati ai settori rappresentati in fiera con workshop tecnici organizzati sia dalle aziende sia da enti, istituti di formazione e associazioni di categoria che hanno affrontato argomenti di grande attualità e valenza tecnica: refitting in campo nautico, problematiche legate alla sostenibilità ambientale, formazione, sicurezza,  analisi dei trend economici, dimostrazioni dei processi produttivi con l’utilizzo dei compositi, tecnologie innovative di propulsione, procedure nella saldatura, linee guida OCSE, navigazione e meteorologia marina.

Fra le mostre allestite è stata molto apprezzata quella dedicata ai progetti vincitori della 10° edizione del MYDA, Millennium Yacht Design Award e al Qualitec Award nelle due declinazioni “Technology” e “Design” dedicate ai prodotti più innovativi presentati dagli Espositori che ha visto come vincitori aziende impegnate nella ricerca con risultati che hanno portato alla realizzazione di pezzi già inseriti nelle reti commerciali.

Promossi da CarraraFiere, nell’ambito di ABITARE IL MARE a cura di Decio G. R. Carugati, si sono svolti i convegni legati ai temi del design. Design: la barca come progetto di riqualificazione della piccola dimensione che ha affrontato in particolare i temi della riduzione dei costi sfruttando tecnologie, materiali e sistemi che possono favorire la produzione seriale oltre al basso impatto, risparmio energetico, riciclo o smaltimento a fine uso. Argomenti molto sentiti nel comparto che sono stati trattati, assieme a quelli legati alla progettazione da relatori di eccezione come Marco Maiocchi, Ivan Zignego, Ludovica Serafini Palomba, Laura Lazzerini ad un tavolo coordinato da Roberto Franzoni.

Fra gli eventi più partecipati da segnalare l’evento organizzato da Assonautica di Massa Carrara, sul tema “Superare la crisi: lo sviluppo del comparto mare nella provincia” che ha visto la partecipazione di tutti gli amministratori e operatori interessati e si è rivelato uno snodo importante non solo del confronto fra i diversi soggetti sul futuro dell’economia del mare. Il parterre dei relatori era ricchissimo e i contributi sono stati in linea con le attese tanto da consentire a Luca Ceccobao, assessore alle Infrastrutture e Mobilità della regione Toscana, di concludere i lavori registrando soddisfazione per gli scenari nuovi e positivi emersi sia negli interventi istituzionali coordinati dal presidente della camera di Commercio Norberto Ricci, sia nel corso del dibattito presieduto da Vezio Benetti.

Ascomac Unimot, partner storico, ha organizzato con ATENA il workshop ”Utilizzo del LNG in impianti navali: prospettive, problematiche, opportunità” e con il patrocinio di CarraraFiere e Autorità Portuale il convegno “Infrastrutture portuali: Sicurezza degli operatori, dei luoghi e delle attrezzature di lavoro”

L’Istituto Italiano della Saldatura ha tenuto il convegno “Evoluzione delle tecnologie di saldatura e di giunzione”,  AIAS il convegno “Sistema di gestione sicurezza delle marine da diporto“, mentre Asso.n.a.t., l’associazione nazionale degli Approdi e Porti Turistici, ha organizzato “Innovare i processi di comunicazione negli approdi e porti turistici“, l’Università di Pisa ha presentato “Il punto sulle reti d’impresa del territorio nazionale Italiano nella nautica da diporto” mentre nell’ambito di Mille e Una Vela Cup si è svolto “Design, ricerca, formazione, innovazione“.

Seatec ha ospitato anche l’assemblea fondativa di ONI Operatori Nautici Italiani, che si propone di rappresentare le esigenze dei piccoli e medi operatori, mentre il Distretto produttivo della Nautica da Diporto in Puglia ha presentato le sue attività e le opportunità di collaborazione.

In Area Eventi Vela, Navimeteo ha proposto “Navimeteo & Weather Routing – Heavy Weather and Safety at Sea”, mentre Saily.it ha organizzato un incontro sulla vela oceanica “Vela, Oceano, Italia” e uno sulla “L’America’s Cup nell’era dei catamarani”, con la partecipazione del giornalista Giulio Guazzini.

Seatec è stata la prima tappa di SIEC On The Road, un nuovo progetto di  SIEC, System Integration Experience Community – associazione che riunisce aziende e professionisti del settore dell’integrazione di sistemi-  in collaborazione conConnessioni, per creare nuove occasioni di cultura e incontro stimolando la crescita del business, con un percorso di presenze e attività in manifestazioni rivolte a specifici mercati.

Una citazione specifica meritano i convegni realizzati nell’ambito di Compotec che continua a valorizzare prodotti, materiali, ricerca e innovazione si segnalano e in particolare “Design e Materiali Compositi: lo stato dell’arte” a cura di Decio Carugati e CarraraFiere, progettazione e produzione nell’ambito dei compositi con il contributo di autorevoli esponenti del design di differenti ambiti operativi, nautica, aeronautica, automotive che si sono confrontati con gli Espositori sulle rispettive esperienze progettuali e produttive.

Assomotoracing ha affrontato il tema dei compositi ecosostenibili e delle fibre, POLITO “Progetto di Strutture sottili in materiale composito avanzato: aspetti teorici, sperimentali e della produzione”,  AICO ha organizzato una serie di eventi sui Compositi per l’edilizia, CETMA “Soluzioni out of autoclave per il settore dei compositi”, Università di Perugia ha presentato l’attività di ricerca del Gruppo STM, Centro Materiali Compositi ha trattato l’ Utilizzo dei materiali compositi FRP/SRG nel settore civile e Veneto Nanotech ha proposto nanotecnologie per la nautica.

Continua l’attenzione alla sostenibilità ambientale con Greentec, la foglia verde che ha evidenziato gli espositori che hanno segnalato prodotti o processi produttivi e tecnologie ecosostenibili, con sempre maggiore considerazione nell’ambito della nautica e dei compositi.

 

www.sea-tec.it

Ufficio Stampa CarraraFiere; dott. Lorenzo Marchini, l.marchini@carrarafiere.it

Ufficio stampa Design SEATEC-Compotec Brunella Carugati studiocarugati@libero.it

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn